Cerca

Case History Schöck Italia srl

“Le Magnolie” è un complesso residenziale a basso consumo (previsione stimata 31 Kwh/m2 annuo circa) composto da 6 palazzine di 5 piani ognuna, immerse nel verde.

Nome progetto: complesso residenziale ''Le Magnolie''

Luogo: Arluno (MI)

Tipo di intervento: edifici di nuova costruzione a basso consumo energetico

Incarico: complesso di 6 palazzi ad uso residenziale per un totale di 98 appartamenti

Anno: inizio dei lavori ottobre 2010. Ad oggi sono state completate le strutture portanti in c.a.
ed è iniziata la costruzione delle chiusure perimetrali.

Superficie e volume edilizio: superficie lorda mq.6363; volume 21.000 mc.

Committente: MITTEL INVESTIMENTI IMMOBILIARI Srl, Milano

Architetto: studio Corazza, Sedriano (MI)

Progetto strutturale: Ing. Galli Paolo, studio AFRA, Cantù (CO)

Impresa edile generale: Drenica Impresa Edile Srl, Santo Stefano Ticino (MI)

Elementi e quantità utilizzate: n°1000 elementi Isokorb per un totale di 1000 metri lineari di taglio termico

Descrizione intervento:

"Le Magnolie" è un complesso residenziale a basso consumo (previsione stimata 31 Kwh/m2 annuo circa) composto da 6  palazzine di 5 piani ognuna, immerse nel verde. Gli edifici sono destinati ad esclusivo uso abitativo, con bilocali, trilocali, taverne, mansarde, giardini e aree ricreative. I sei edifici sono divisi in due blocchi principali posti l'uno di fronte all'altro, costituiti di tre palazzi uniti fra loro e ampia area parcheggio circostante.

Già in fase di progettazione si è tenuto conto del benessere abitativo, della salute degli inquilini e del risparmio energetico: quindi non solo un consistente risparmio sul riscaldamento e sul condizionamento, ma anche la sicurezza che con il tempo non si formeranno muffe all'interno dell'abitazione. Nella realizzazione del progetto sono state utilizzate tecniche di costruzione all'avanguardia, materiali certificati e prodotti leader nel campo dell'edilizia sostenibile.

Per assicurare la perfetta coibentazione e neutralizzare i tipici punti deboli delle facciate, cioè i ponti termici, sono stati utilizzati in corrispondenza dei balconi i disgiuntori termici Isokorb di Schöck, elementi di raccordo tra le solette a sbalzo e il solaio interno dell'edificio. Isokorb è un alleato perfetto per l'edilizia sostenibile per due motivi principali: da un lato garantisce il perfetto taglio termico di parti a sbalzo, proteggendo quindi la struttura dell'edificio e riducendo la perdita di energia in punti nevralgici come i balconi. Dall'altro, favorisce la sicurezza statica degli edifici e, poiché non richiede l'uso di un materiale in particolare, può essere utilizzato in tanti diversi tipi di costruzione e con tutti i materiali (calcestruzzo-calcestruzzo, calcestruzzolegno, calcestruzzo-acciaio e acciaio-acciaio).

Combattere la formazione di ponti termici significa garantire agli inquilini il giusto benessere ambientale e un alto livello di qualità costruttiva.

Grazie alle oltre 12.000 tipologie standard di Isokorb esistenti, si garantisce al progettista grande libertà nella progettazione. La facilità di utilizzo e la versatilità degli elementi firmati Schöck è evidente anche nel complesso "Le Magnolie", dove oltre che per il taglio termico di balconi lineari, i disgiuntori sono stati utilizzati anche in balconi dalle forme particolari.